Cerchia di Francesco Solimena (1657-1747), LA VERGINE BAMBINA CON I SANTI ANNA E GIOACCHINO


CHI E' IL VENDITORE
Milano -  MI (Milano) -  Italia
Telefono/Cellulare: 02 29529057 - 3479735757 - 3478218229    www.arsantiquasrl.com

Categoria : Dipinti antichi  > dipinti '700  > Religioso
Scheda articolo 150092
Cerchia di Francesco Solimena (1657-1747), LA VERGINE BAMBINA CON I SANTI ANNA E GIOACCHINO 
Epoca : Settecento

Cerchia di Francesco Solimena (1657-1747)

La Vergine bambina con i santi Anna e Gioacchino

Olio su tela sagomata, cm 124 x 92

 

Di chiara realizzazione napoletana, la tela esaminata è da riferire ad un pittore formatosi nella stretta cerchia di Francesco Solimena (1657-1747), caposcuola della pittura napoletana del Settecento. Pittore ed architetto di successo, dopo l'apprendistato nella bottega paterna, si avvicinò al più moderno linguaggio del Lanfranco della chiesa del Gesù Nuovo a Napoli. Intorno al 1684 dimostrò di avere acquisito le novità luministiche e compositive sperimentali napoletane, da quelle scenografiche e fantasiose di Luca Giordano, a quelle tenebriste di Mattia Preti. In coincidenza con il breve soggiorno a Roma, allo scadere del secolo, entrò in contatto con Maratta e con il movimento classicista legato all'Accademia di Francia, maturando suggestioni di grande importanza per gli sviluppi della sua pittura.

Nella tela scantonata in esame, la tipica teatralità barocca, peculiare della cultura solimeniana, si sposa con l'ordinata geometria della spazialità classica, declinata nella coppia di colonne rastremate poste su alti basamenti, e dal fitto tendaggio rosso che, scenograficamente, termina la parte alta del dipinto.

Al centro la Vergine, dagli abiti che rimandano con i loro colori alla tradizionale iconografia dell'Immacolata Concezione, è abbracciata in un gesto di amore ed affetto dalla madre Anna. San Gioacchino, sempre raffigurato come modello di devozione, si rivolge con lo sguardo verso Maria Bambina, in atteggiamento di preghiera. Un'attenzione specifica è stata riservata nella resa degli abiti del santo, curati nelle decorazioni delle passamanerie e negli elementi cangianti dei tessuti panneggiati. Una coppia di cherubini solca tra le nuvole la porzione di cielo sullo sfondo. Particolare profondità è data dall'elemento prospettico del pavimento piastrellato e bicromo, parzialmente in ombra nel primo piano, ulteriore componente che dona identità spaziale alla composizione.

 
Provincia di visione: MI (Milano)  Italia
Prezzo:    Contattare
Via Pisacane n° 55
Milano -  MI (Milano) -  Italia
Telefono/Cellulare: 02 29529057 - 3479735757 - 3478218229

Richiedi info