I Datrino sono antiquari da tre generazioni. Carlo inizia la sua attività a Trino Vercellese nel 1946. Nel 1952 il primo grande acquisto: gli arredi del Castello di Montalenghe, in provincia di Torino. Alla fine degli anni Cinquanta, Carlo è uno dei più apprezzati antiquari del Piemonte.

 

Il figlio Marco nel 1960 comincia la collaborazione con il padre. Nel 1968 l’acquisto del Castello di Torre Canavese (Torino) dai Conti Balbo di Vinadio dà una svolta all’attività commerciale: nasce infatti nel 1970 la Casa d’Aste Datrino. Le aste portano un immediato successo in campo nazionale.

 

Dagli inizi degli anni Ottanta, i Datrino lasciano l’esperienza del mondo delle aste e ritornano a essere antiquari. Nasce la Galleria Antiquaria Datrino.

 

La svolta in campo internazionale è cominciata nel 1990 con l’allora Unione Sovietica. Subito un grande successo con la prima mostra dedicata a “Due secoli di pittura russa”. Seguono le grandi esposizioni con il Ministero della Cultura Russa: nel 1993 “Tesori dal Cremlino”, nel 1994 “Gemme e diamanti”.

 


Powered by Anticoantico
Anticoantico srl unipersonale P.Iva 02264621208 REA BO-425315 Capitale sociale 50.000€ interamente versato
Disclaimer | Privacy Policy