Home page

Antonio Frilli
Scultura Antonio Frilli

back

Vai alla scheda
Antonio Frilli

Busto di giovane donna in alabastro e marmo rosa di Verona, di squisita qualità.  Lo sguardo verso il basso della fanciulla, di gusto intimista, denota una freschezza d’immagine.  i lunghi capelli, raccolti in trecce ed anche l’abito, creano un’aurea romantica,  i decori incisi sulla veste e le maniche corte a sbuffo, rendono la scultura marmorea veramente leggiadra.

nell’ alabastro si intuiscono vecchi restauri ed il marmo rosa ha delle fessurazioni, che non pregiudicano la solidità della scultura.

sul retro si trova la firma dell,autore :  A. Frilli

Antonio Frilli - Firenze Sec. XIX.

Biografia (source: Wikipedia)

Nel 1860, Frilli fondò il suo primo ed esclusivo Atelier in via dei Fossi a Firenze, dove lavorò con pochi assistenti. Si dedicò alla creazione di statue di media grandezza di alabastro finemente decorato con pittura, e alla scultura di grandi statue in marmo di Carrara per ville private e cimiteri monumentali. I suoi lavori decorano cimiteri famosi come il Cimitero delle Porte Sante e il Cimitero degli Allori .[1] Un ritratto in marmo dello scultore fu eseguito nel suo atelier dopo la sua morte, e fu posto nella sua tomba di famiglia nel Cimitero degli Allori.

Frilli e la sua galleria erano ben conosciuti in Europa, negli Stati Uniti e Australia, per le sue presenze in molte manifestazioni fieristice ed esibizioni di carattere mondiale. Fu presente all'Esposizione Centennale di Philadelphia del 1876; nel 1881 le sue statue e i suoi arredi da giardino furono esibiti nel padiglione italiano a Melbourne in Australia.

Nel 1904, due anni dopo la morte di Frilli, suo figlio Umberto partecipò alla Louisiana Purchase Exposition a St. Louis nel Missouri, dove uno dei lavori del padre, una scultura raffigurante una donna su un'amaca (Nude Sleeping in a Hammock) realizzata in marmo bianco di Carrara, vinse il Grand Prize e sei medaglie d'oro.[2][3] Nel 1999, lo stesso pezzo fu venduto da Sotheby's con un'asta stimata $800,000.[4]

Successivamente, la scultura di Frilli Sweet Dreams realizzata nel 1892,[5] che raffigura un nudo di donna reclinata su un amaca a grandezza naturale che fu esibita all'Esposizione internazionale Panama-Pacifico di San Francisco (1915), fu venduta da una casa d'aste a Los Angeles.[6]

Nel 2013 l'autore Gary Rinehart ha pubblicato Nude Sleeping in a Hammock, un racconto romanzato sui proprietari della statua dal 1892 e di come questa scultura abbia influito nella loro sorte.[7]

 

Note

1^ Graziella Cirri, Guida ai cimiteri privati di Firenze, Nuova Toscana Editrice 2006

2^ Etruria Oggi, Anno XXVI, number 70, June 2008

3^ Antonio P. Torresi, Scultori d'Accademia, Editrice Liberty House 2000

4^ 19th Century Furniture, Ceramics, Decoration and Carpets.

5^ http://www.fineartphotographyvideoart.com/2014/06/Antonio-Frilli.html

6^ http://www.jansantiques.com/Lot/jac699.html

7^ http://www.garyspiano.com/index_files/Page321.htm

 

Alt.45cm Larg.43cm Prof.20cm